mar 10 aprile 2018 - ore 13:16

Non si pu morire per qualche chilo di troppo



Beatrice era una studentessa liceale di 15 anni. Studiava musica e aveva una bella voce, per questo voleva diventare una cantante lirica. Aveva entusiasmo per larte musicale e credeva al teatro, ma i suoi compagni la prendevano in giro; era introversa e non chiedeva aiuto. Aveva dei chili di troppo e sentiva in pericolo la bellezza del suo corpo perci ha deciso di togliersi la vita, gettandosi sotto un treno nella stazione di Porta Susa a Torino. Siamo nel pieno di una grande trasformazione sociale, senza precedenti una vera rivoluzione. Le nuove generazioni scambiano pi parole e pensier...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 10 aprile 2018 alle 13:16 - Commenti(0)


scrivi un commento

ven 16 marzo 2018 - ore 17:11

20 marzo giornata mondiale del teatro ragazzi



Per Koreja, declinare la giornata mondiale del teatro dei ragazzi, fare teatro, per e con i ragazzi, mettersi in ascolto dei bisogni, ricevere i desideri di creativit, aprire le porte ai linguaggi, ospitare le aspettative personali. Educare facendo teatro. Il teatro, come il gioco, ha la forza di stimolare la crescita. il luogo dellesperienza dei ruoli, la prova delle relazioni, la verifica di essere con e verso gli altri. La tribuna del teatro Koreja ospita, ogni giorno, tantissimi alunni seduti in silenzio, partecipi, attivi e attenti a quello che accade sul palcoscenico. Sono allievi ...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il ven 16 marzo 2018 alle 17:11 - Commenti(0)


scrivi un commento

mer 07 marzo 2018 - ore 15:14

8 MARZO



La parit un traguardo ancora lontano. La figura patriarcale presente, resiste e continua ancora a condizionare il modello culturale della civilt Mediterranea. forte, come un'inferriata di ferro alla finestra, insuperabile, e sta ad impedire la liberazione della donna e quindi a non favorire il raggiungimento della parit di genere. Il teatro Koreja consapevole delle difficolt che la lotta femminile deve fare per sconfiggere e superare i pregiudizi dell' inferiorit. La figura patriarcale dentro agisce in noi si muove nell'inconscio. Non si vede, ma padrona padrona del nostro comp...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mer 07 marzo 2018 alle 15:14 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 01 febbraio 2018 - ore 11:59

VIAGGIO AD AUSCHWITZ A/R: settantasei parole per raccontare la Memoria



Di Beatrice Galluzzo
Chi dice che la distanza sia solo una misura geografica e spaziale, sbaglia. La distanza un vuoto, una mancanza, una lontananza misurabile in chilometri stradali, di certo, come in chilometri emotivi. Gimmi Basilotta, evidentemente, un uomo che crede che le distanze vadano colmate. Anche a costo di partire da Cuneo per arrivare in Polonia, ad Auschwitz, a piedi. Basilotta nel 2011 ha deciso di ripercorrere la strada che suoi ventisei concittadini di religione ebraica percorsero settantacinque anni addietro, prima di essere internati in un campo di concentram...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 01 febbraio 2018 alle 11:59 - Commenti(0)


scrivi un commento

lun 15 gennaio 2018 - ore 08:57

KATR I RADS: il viaggio disperato verso lAltro



di Beatrice Galluzzo
Acqua. Acqua a perdita docchio. Onde spumeggianti e fredde, viscose e nere come una coperta di sale. Il mare, come un Dio Indifferente sospinge tra i suoi flutti una piccola imbarcazione, Katr i Rads. Era il Venerd Santo dellanno 1997 e lAlbania stava precipitando in uno dei baratri pi bui della sua storia. I figli e le figlie di quellAlbania in disordine portano quello che hanno, perlopi stracci e prole, su una piccola barca, diretta nel Canale dOtranto. Legno, chiodi arruginiti e salsedine. Dopodich, lultima speranza fu speronata dalla corvetta Sibilla...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il lun 15 gennaio 2018 alle 08:57 - Commenti(0)


scrivi un commento

ven 22 dicembre 2017 - ore 15:13

Ricordo personale di Alessandro Leogrande. Di Gigi Mangia



Le cifre del naufragio della Kater I Rades sono pesanti: 58 morti annegati; 26 dispersi, mai trovati; 34 albanesi salvati. Laffondamento della Kater diverso da altri naufragi di imbarcazioni e quei morti pesano sulla coscienza di qualcuno in modo indelebile. Alessandro Leogrande lo ha scritto nel suo Naufragio, un esempio di coraggio civile di un intellettuale che amava raccontare la verit. Kater I Rades. Il naufragio, una rappresentazione drammatica unica, resa possibile attraverso la musica. La forza quella di rompere larmonia degli accordi fra le note e di sospendere lascolto co...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il ven 22 dicembre 2017 alle 15:13 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 30 novembre 2017 - ore 16:27

Gli amanti libertini di de Laclos e il potere perverso della seduzione



di Beatrice Galluzzo

Elena Bucci, Marco Sgrosso e Gaetano Colella vestono di taffet e rendono tridimensionali i carteggi e le evoluzioni epistolari del celebre e controverso romanzo Le relazioni pericolose, firmato da Pierre Ambroise Choderlos de Laclos, generale e scrittore che in punta di piuma doca tratteggi le linee di unepoca dei Lumi ormai giunta agli sgoccioli.

Dalle pagine di de Laclos parte, dunque, il processo creativo delle Belle Bandiere, che riescono brillantemente nel lavoro di traduzione di unopera letteraria complessa, riducendo 400 pagine di s...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 30 novembre 2017 alle 16:27 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 28 novembre 2017 - ore 12:04

Alessandro Leogrande



Alessandro Leogrande parte della famiglia Koreja.
Era un uomo, uno scrittore, un intellettuale di rara bellezza e forza.
Sapeva usare le parole per muovere i cuori. Era coraggioso nel suo lavoro, attento e minuzioso.
Ha dato voce a quanti non ne hanno avuta, senza mai smettere di interrogarsi.
A noi da oggi manca la sua voce e la nostra spezzata e senza parole.
Per noi il tempo passato insieme stato un onore, una forma di amore.
Grazie Alessandro, sarai sempre parte di questa famiglia.


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 28 novembre 2017 alle 12:04 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 23 novembre 2017 - ore 16:51

Mai pi violenza contro le donne!



Non un giorno, neanche un anno, ma sempre e mai pi violenza contro le donne. Il teatro non il luogo di cura, ma di conoscenza, di ricerca e di studio della parit e di genere. Il femminismo del 68 ha cambiato i costumi e le relazioni sociali fra uomo e donna. Ha avuto molta pi forza rivoluzionaria la minigonna rispetto alla bandiera rossa. La societ cambiata ma la distanza fra luomo e la donna rimasta ferma. Il modello culturale, leducazione, non hanno avuto la forza per cambiare. Nei libri di scuola il ruolo delluomo quello del generale, del presidente di banca e dindustria, d...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 23 novembre 2017 alle 16:51 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 16 novembre 2017 - ore 15:37

Il carosello esistenziale di FRAME



di Beatrice Galluzzo

Di tutto un crogiuolo pulsante di vite che scorrono, continue e inafferrabili, Alessandro Serra decide di coglierne sprazzi, momenti, fermi immagine e imprimerli con intenso realismo in uno spettacolo, Frame, appunto, che si prende lonere di raccontare una storia che si nutre di attimi di struggente fragilit. Serra coglie come ispirazione primaria quella costellazione pittorica, fatta di solitudini e attese, firmata da uno dei pi celebri pittori statunitensi del Novecento, Edward Hopper, e ne rende tridimensionali i riferimenti, adattati a una storia c...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 16 novembre 2017 alle 15:37 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 09 novembre 2017 - ore 08:47

P!nk Elephant - Benvenuto Umano



P!nk elephant, quando il desiderio diventa danza Benvenuti Umani, comincia il viaggio sul pianeta CollettivO CineticO

di Beatrice Galluzzo

P!nk elephant, quando il desiderio diventa danza

Una danza che soprattutto travagliata ricerca e cammino incessante, esercizio fisico e mentale teso al raggiungimento di uno scopo ultimo che si scorge appena, ma non si vede; che si percepisce al di l, ancora celato. Sfugge, ma si erge come un puntino lontano in un orizzonte distante. Gugliemi racconta attraverso una performance fluida e priva di sovrastrutture...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 09 novembre 2017 alle 08:47 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 07 novembre 2017 - ore 09:14

| x | No non distruggeremo... di Collettivo Cinetico e Lionel di Fabbrica C/Sosta Palmizi



di Beatrice Galluzzo

CollettivO CineticO promette: | x | No non distruggeremo... i Cantieri Teatrali Koreja

CollettivO CineticO si presenta con una una promessa: No, non distruggeremo (...) in questo caso i Cantieri Teatrali Koreja. E lo diciamo fin da subito: promessa mantenuta. Francesca Pennini, ideatrice del concept, chiama a rapporto i presenti. Nessuno si siede su una comoda poltroncina imbottita a guardare lo spettacolo. Nossignore. Tutti sono chiamati a partecipare, a muoversi nello spazio, a co-gestire la perfomance, in uninterazione reciproca che ridis...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 07 novembre 2017 alle 09:14 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 02 novembre 2017 - ore 15:54

Sport e Xebeche del Gruppo Nanou



Di Beatrice Galluzzo

La solitudine dellatleta nello Sport del Gruppo Nanou
Immersa in una solitudine che risuona di costanza e sacrificio, Rhuena Bracci unatleta. Quasi completamente immersa nel buio, volteggia e si aggrappa a una struttura in ferro che d slancio e sostegno alle evoluzioni leggiadre di un corpo spinto fino al punto estremo di una perfezione formale, ricercata con estrema costanza. Gli unici suoni sono echi lontani, un vociare sparso; provienente da un luogo che circonda la ginnasta, ma non penetra le maglie strette di una meditazione ostinata. Sport...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 02 novembre 2017 alle 15:54 - Commenti(0)


scrivi un commento

lun 30 ottobre 2017 - ore 10:31

Hidden Body, un viaggio rarefatto e dilatato che tocca lanima dello spettatore



di Beatrice Galluzzo

Anan Atoyama, coreografa giapponese, mette in scena uno spettacolo che rende omaggio a quella danza oscura nata dalle ceneri della seconda guerra mondiale in un Giappone sconvolto dagli orrori post-bellici e che risponde al nome di Butoh. Ma, soprattutto, si presenta come celebrazione devota, ma non asservita, a uno dei padri fondatori di questarte, Kazuo Ohno. Atoyama riprende, dunque, alcuni degli elementi tipici del genere, a partire dalla costruzione di una rarefatta atmosfera di destabilizzante e apparente illogicit. Impossibile, dunque, non partire da ...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il lun 30 ottobre 2017 alle 10:31 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 24 ottobre 2017 - ore 15:59

Zona 3 - Ritual quintet_1



di Beatrice Galluzzo

Zona 3. Dialogo soave tra musica e corpi

Un violinista, tre danzautrici. Semplice, essenziale, privo di fronzoli. Si parla di Zona 3, una performance del gruppo VGA, fondato da Alessandra Gaeta, Claudia Gesmundo e Alessia Lovreglio. Accarezzate da una luce caldissima, si muovono come fili derba scossi da un alito di scirocco. A manovrare gli invisibili fili che connettono i corpi alla musica, Roberto Piccirilli, violinista.
Due arti che si incontrano e dialogano, arricchendosi reciprocamente attraverso un mutuale scambio di significati tra...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 24 ottobre 2017 alle 15:59 - Commenti(0)


scrivi un commento

lun 23 ottobre 2017 - ore 13:53

Viaggio dentro Entities-theater of gestures, una sperimentazione percettiva firmata Mirko Guido.



Di Beatrice Galluzzo

Approcciarsi al lavoro di Mirko Guido, coreografo leccese trapiantato a Stoccolma, necessita di alcune dovute premesse. Innanzitutto, bisogna metabolizzare il fatto che questo, non uno spettacolo. Almeno non nel senso classico del termine. In Entities non c possibilit di essere spettatore passivo. Non contemplata la tradizionale linea di demarcazione Noi fruitori-Voi performer; prevista, invece, una dimensione fluida in cui ambo le parti sono ugualmente coinvolte ed ugualmente protagoniste, proiettate contestualmente in uno spazio che non appartiene ...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il lun 23 ottobre 2017 alle 13:53 - Commenti(0)


scrivi un commento

sab 21 ottobre 2017 - ore 09:05

Il circo dellumano e gli incubi di Pesadilla



di Beatrice Galluzzo

Piergiorgio Milano arriva strisciando, letteralmente, sul palco. Il suo personaggio arranca fino al centro della scena, perch la verit che non riesce a svegliarsi. Come quei luned uggiosi di settembre di cui la vita di tutti costellata, il protagonista di Pesadilla assorto in un sonno profondissimo e tormentato dal quale non riesce ad uscire. Il pubblico sorride, perch in effetti s, successo a tutti. Quella forza sovrannaturale che pare sovrastarci e schiacciarci come il pollice di un Dio del sonno dispettoso, che ci incolla a letto. Eppure, lui, ...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il sab 21 ottobre 2017 alle 09:05 - Commenti(0)


scrivi un commento

sab 21 ottobre 2017 - ore 09:02

Dita di miele, una godereccia e spassosa scappatella nellAldiqu



di Beatrice Galluzzo

E il 2 novembre. Giorno della Commemoratio Omnium Fidelium Defunctorum, o, per coloro i quali non fossero pratici di lingue antiche o di pompose formule liturgiche, Commemorazione di tutti i fedeli defunti. I cari estinti, secondo la tradizione, aspettano proprio questo giorno per tornare a fare quattro passi nellAldiqu. Proprio questo ci che fa anche la protagonista di Dita di Miele, performance di e con Alessandra Gaeta.

Giorno dei morti. Un sottofondo sonoro composto da toni cupi, profondi e cimiteriali accompagna lentrata in scena di que...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il sab 21 ottobre 2017 alle 09:02 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 19 ottobre 2017 - ore 14:01

ECHI TRIBALI E RITUALI MISTICI PER LE "PREMESSE" DI MARISTELLA MARTELLA



di Beatrice Galluzzo

Propongo un esercizio dimmaginazione: figuratevi di essere in mezzo a un deserto, che si distende a perdita docchio. Intorno a voi solo chilometri di sabbia che sembra volervi ingoiare e una nullit cocente. Il sole infuocato e si erge nel cielo, beffardamente, come se fosse l soltanto per bruciarvi la pelle e asciugarvi gli occhi. A un certo punto, persi danimo, di forza e di speranza, udite un tintinnio lontano, come se provenisse da dietro una duna. Spingendovi al di l di essa, scorgete, con enorme sorpresa, un tumultuoso gruppo di donne berbere che d...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 19 ottobre 2017 alle 14:01 - Commenti(0)


scrivi un commento

lun 18 settembre 2017 - ore 14:37

Teatro dei luoghi/Fineterra - DIARIO 4



Jawla Fi Salento diario mediterraneo 6-13 settembre Forse in questa galassia / molte terre vivono la loro esistenza / ma tra tutte queste esistenze / c un solo Salento. Un asfalto d'arancio suggerisce la direzione del tramonto. Un alito di vento si alza verso Sud. Dalla propaggine estrema del Capo di Leuca, verso il ventre del Mediterraneo. Colare a picco, a quest'ora in questa parte di terra, non un abbaglio smosso dalla calura che ancora a settembre tortura il giorno, ma un'illuminazione. In questa galassia molte terre vivono la loro esistenza. Eppure, da questo affaccio a S...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il lun 18 settembre 2017 alle 14:37 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 10 aprile 2018 - 13:16

Non si pu morire per qualche chilo di troppo

leggi tutto

ven 16 marzo 2018 - 17:11

20 marzo giornata mondiale del teatro ragazzi

leggi tutto

mer 07 marzo 2018 - 15:14

8 MARZO

leggi tutto

gio 01 febbraio 2018 - 11:59

VIAGGIO AD AUSCHWITZ A/R: settantasei parole per raccontare la Memoria

leggi tutto

lun 15 gennaio 2018 - 08:57

KATR I RADS: il viaggio disperato verso lAltro

leggi tutto

ven 22 dicembre 2017 - 15:13

Ricordo personale di Alessandro Leogrande. Di Gigi Mangia

leggi tutto

gio 30 novembre 2017 - 16:27

Gli amanti libertini di de Laclos e il potere perverso della seduzione

leggi tutto

mar 28 novembre 2017 - 12:04

Alessandro Leogrande

leggi tutto

gio 23 novembre 2017 - 16:51

Mai pi violenza contro le donne!

leggi tutto

gio 16 novembre 2017 - 15:37

Il carosello esistenziale di FRAME

leggi tutto

gio 09 novembre 2017 - 08:47

P!nk Elephant - Benvenuto Umano

leggi tutto

mar 07 novembre 2017 - 09:14

| x | No non distruggeremo... di Collettivo Cinetico e Lionel di Fabbrica C/Sosta Palmizi

leggi tutto

gio 02 novembre 2017 - 15:54

Sport e Xebeche del Gruppo Nanou

leggi tutto

lun 30 ottobre 2017 - 10:31

Hidden Body, un viaggio rarefatto e dilatato che tocca lanima dello spettatore

leggi tutto

mar 24 ottobre 2017 - 15:59

Zona 3 - Ritual quintet_1

leggi tutto

lun 23 ottobre 2017 - 13:53

Viaggio dentro Entities-theater of gestures, una sperimentazione percettiva firmata Mirko Guido.

leggi tutto

sab 21 ottobre 2017 - 09:05

Il circo dellumano e gli incubi di Pesadilla

leggi tutto

sab 21 ottobre 2017 - 09:02

Dita di miele, una godereccia e spassosa scappatella nellAldiqu

leggi tutto

gio 19 ottobre 2017 - 14:01

ECHI TRIBALI E RITUALI MISTICI PER LE "PREMESSE" DI MARISTELLA MARTELLA

leggi tutto

lun 18 settembre 2017 - 14:37

Teatro dei luoghi/Fineterra - DIARIO 4

leggi tutto

ven 15 settembre 2017 - 14:22

Una foglia di dolore

leggi tutto

ven 15 settembre 2017 - 07:55

Teatro dei luoghi/Fineterra DIARIO 3

leggi tutto

mar 12 settembre 2017 - 11:35

Teatro dei luoghi/Fineterra - DIARIO 2

leggi tutto

sab 09 settembre 2017 - 10:10

Teatro dei luoghi/Fineterra - Diario 1

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 14:34

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#5 - Un paese per il Santolivo

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:53

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#4 - Maestro, falli suonare ancora!

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:49

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#3 - I CUSTODI DELLA MEMORIA

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:49

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#2

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:48

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#1

leggi tutto

IN EVIDENZA

Società Cooperativa Koreja a r.l.

Centro di Produzione Teatrale
di Sperimentazione
e di Teatro per l'Infanzia e la Gioventù

c/o Cantieri Teatrali Koreja
via Guido Dorso 70, Lecce • Italia

tel./fax: +39.0832.242000 • 244013

mail: info@teatrokoreja.it
P. I.V.A.: 01446600759


|web design & code: Big Sur