gio 23 novembre 2017 - ore 16:51

Mai pi violenza contro le donne!



Non un giorno, neanche un anno, ma sempre e mai pi violenza contro le donne. Il teatro non il luogo di cura, ma di conoscenza, di ricerca e di studio della parit e di genere. Il femminismo del 68 ha cambiato i costumi e le relazioni sociali fra uomo e donna. Ha avuto molta pi forza rivoluzionaria la minigonna rispetto alla bandiera rossa. La societ cambiata ma la distanza fra luomo e la donna rimasta ferma. Il modello culturale, leducazione, non hanno avuto la forza per cambiare. Nei libri di scuola il ruolo delluomo quello del generale, del presidente di banca e dindustria, d...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 23 novembre 2017 alle 16:51 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 16 novembre 2017 - ore 15:37

Il carosello esistenziale di FRAME



di Beatrice Galluzzo

Di tutto un crogiuolo pulsante di vite che scorrono, continue e inafferrabili, Alessandro Serra decide di coglierne sprazzi, momenti, fermi immagine e imprimerli con intenso realismo in uno spettacolo, Frame, appunto, che si prende lonere di raccontare una storia che si nutre di attimi di struggente fragilit. Serra coglie come ispirazione primaria quella costellazione pittorica, fatta di solitudini e attese, firmata da uno dei pi celebri pittori statunitensi del Novecento, Edward Hopper, e ne rende tridimensionali i riferimenti, adattati a una storia c...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 16 novembre 2017 alle 15:37 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 09 novembre 2017 - ore 08:47

P!nk Elephant - Benvenuto Umano



P!nk elephant, quando il desiderio diventa danza Benvenuti Umani, comincia il viaggio sul pianeta CollettivO CineticO

di Beatrice Galluzzo

P!nk elephant, quando il desiderio diventa danza

Una danza che soprattutto travagliata ricerca e cammino incessante, esercizio fisico e mentale teso al raggiungimento di uno scopo ultimo che si scorge appena, ma non si vede; che si percepisce al di l, ancora celato. Sfugge, ma si erge come un puntino lontano in un orizzonte distante. Gugliemi racconta attraverso una performance fluida e priva di sovrastrutture...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 09 novembre 2017 alle 08:47 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 07 novembre 2017 - ore 09:14

| x | No non distruggeremo... di Collettivo Cinetico e Lionel di Fabbrica C/Sosta Palmizi



di Beatrice Galluzzo

CollettivO CineticO promette: | x | No non distruggeremo... i Cantieri Teatrali Koreja

CollettivO CineticO si presenta con una una promessa: No, non distruggeremo (...) in questo caso i Cantieri Teatrali Koreja. E lo diciamo fin da subito: promessa mantenuta. Francesca Pennini, ideatrice del concept, chiama a rapporto i presenti. Nessuno si siede su una comoda poltroncina imbottita a guardare lo spettacolo. Nossignore. Tutti sono chiamati a partecipare, a muoversi nello spazio, a co-gestire la perfomance, in uninterazione reciproca che ridis...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 07 novembre 2017 alle 09:14 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 02 novembre 2017 - ore 15:54

Sport e Xebeche del Gruppo Nanou



Di Beatrice Galluzzo

La solitudine dellatleta nello Sport del Gruppo Nanou
Immersa in una solitudine che risuona di costanza e sacrificio, Rhuena Bracci unatleta. Quasi completamente immersa nel buio, volteggia e si aggrappa a una struttura in ferro che d slancio e sostegno alle evoluzioni leggiadre di un corpo spinto fino al punto estremo di una perfezione formale, ricercata con estrema costanza. Gli unici suoni sono echi lontani, un vociare sparso; provienente da un luogo che circonda la ginnasta, ma non penetra le maglie strette di una meditazione ostinata. Sport...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 02 novembre 2017 alle 15:54 - Commenti(0)


scrivi un commento

lun 30 ottobre 2017 - ore 10:31

Hidden Body, un viaggio rarefatto e dilatato che tocca lanima dello spettatore



di Beatrice Galluzzo

Anan Atoyama, coreografa giapponese, mette in scena uno spettacolo che rende omaggio a quella danza oscura nata dalle ceneri della seconda guerra mondiale in un Giappone sconvolto dagli orrori post-bellici e che risponde al nome di Butoh. Ma, soprattutto, si presenta come celebrazione devota, ma non asservita, a uno dei padri fondatori di questarte, Kazuo Ohno. Atoyama riprende, dunque, alcuni degli elementi tipici del genere, a partire dalla costruzione di una rarefatta atmosfera di destabilizzante e apparente illogicit. Impossibile, dunque, non partire da ...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il lun 30 ottobre 2017 alle 10:31 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 24 ottobre 2017 - ore 15:59

Zona 3 - Ritual quintet_1



di Beatrice Galluzzo

Zona 3. Dialogo soave tra musica e corpi

Un violinista, tre danzautrici. Semplice, essenziale, privo di fronzoli. Si parla di Zona 3, una performance del gruppo VGA, fondato da Alessandra Gaeta, Claudia Gesmundo e Alessia Lovreglio. Accarezzate da una luce caldissima, si muovono come fili derba scossi da un alito di scirocco. A manovrare gli invisibili fili che connettono i corpi alla musica, Roberto Piccirilli, violinista.
Due arti che si incontrano e dialogano, arricchendosi reciprocamente attraverso un mutuale scambio di significati tra...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 24 ottobre 2017 alle 15:59 - Commenti(0)


scrivi un commento

lun 23 ottobre 2017 - ore 13:53

Viaggio dentro Entities-theater of gestures, una sperimentazione percettiva firmata Mirko Guido.



Di Beatrice Galluzzo

Approcciarsi al lavoro di Mirko Guido, coreografo leccese trapiantato a Stoccolma, necessita di alcune dovute premesse. Innanzitutto, bisogna metabolizzare il fatto che questo, non uno spettacolo. Almeno non nel senso classico del termine. In Entities non c possibilit di essere spettatore passivo. Non contemplata la tradizionale linea di demarcazione Noi fruitori-Voi performer; prevista, invece, una dimensione fluida in cui ambo le parti sono ugualmente coinvolte ed ugualmente protagoniste, proiettate contestualmente in uno spazio che non appartiene ...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il lun 23 ottobre 2017 alle 13:53 - Commenti(0)


scrivi un commento

sab 21 ottobre 2017 - ore 09:05

Il circo dellumano e gli incubi di Pesadilla



di Beatrice Galluzzo

Piergiorgio Milano arriva strisciando, letteralmente, sul palco. Il suo personaggio arranca fino al centro della scena, perch la verit che non riesce a svegliarsi. Come quei luned uggiosi di settembre di cui la vita di tutti costellata, il protagonista di Pesadilla assorto in un sonno profondissimo e tormentato dal quale non riesce ad uscire. Il pubblico sorride, perch in effetti s, successo a tutti. Quella forza sovrannaturale che pare sovrastarci e schiacciarci come il pollice di un Dio del sonno dispettoso, che ci incolla a letto. Eppure, lui, ...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il sab 21 ottobre 2017 alle 09:05 - Commenti(0)


scrivi un commento

sab 21 ottobre 2017 - ore 09:02

Dita di miele, una godereccia e spassosa scappatella nellAldiqu



di Beatrice Galluzzo

E il 2 novembre. Giorno della Commemoratio Omnium Fidelium Defunctorum, o, per coloro i quali non fossero pratici di lingue antiche o di pompose formule liturgiche, Commemorazione di tutti i fedeli defunti. I cari estinti, secondo la tradizione, aspettano proprio questo giorno per tornare a fare quattro passi nellAldiqu. Proprio questo ci che fa anche la protagonista di Dita di Miele, performance di e con Alessandra Gaeta.

Giorno dei morti. Un sottofondo sonoro composto da toni cupi, profondi e cimiteriali accompagna lentrata in scena di que...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il sab 21 ottobre 2017 alle 09:02 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 19 ottobre 2017 - ore 14:01

ECHI TRIBALI E RITUALI MISTICI PER LE "PREMESSE" DI MARISTELLA MARTELLA



di Beatrice Galluzzo

Propongo un esercizio dimmaginazione: figuratevi di essere in mezzo a un deserto, che si distende a perdita docchio. Intorno a voi solo chilometri di sabbia che sembra volervi ingoiare e una nullit cocente. Il sole infuocato e si erge nel cielo, beffardamente, come se fosse l soltanto per bruciarvi la pelle e asciugarvi gli occhi. A un certo punto, persi danimo, di forza e di speranza, udite un tintinnio lontano, come se provenisse da dietro una duna. Spingendovi al di l di essa, scorgete, con enorme sorpresa, un tumultuoso gruppo di donne berbere che d...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il gio 19 ottobre 2017 alle 14:01 - Commenti(0)


scrivi un commento

lun 18 settembre 2017 - ore 14:37

Teatro dei luoghi/Fineterra - DIARIO 4



Jawla Fi Salento diario mediterraneo 6-13 settembre Forse in questa galassia / molte terre vivono la loro esistenza / ma tra tutte queste esistenze / c un solo Salento. Un asfalto d'arancio suggerisce la direzione del tramonto. Un alito di vento si alza verso Sud. Dalla propaggine estrema del Capo di Leuca, verso il ventre del Mediterraneo. Colare a picco, a quest'ora in questa parte di terra, non un abbaglio smosso dalla calura che ancora a settembre tortura il giorno, ma un'illuminazione. In questa galassia molte terre vivono la loro esistenza. Eppure, da questo affaccio a S...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il lun 18 settembre 2017 alle 14:37 - Commenti(0)


scrivi un commento

ven 15 settembre 2017 - ore 14:22

Una foglia di dolore



La morte della giovane Noemi, uccisa dal suo fidanzato a Specchia, una foglia di grande dolore che non pu e non si deve declinare come un problema di natura sanitaria e meno ancora di droga di un giovane ragazzo di provincia. Lucio era stato in trattamento sanitario. Era violento e la mamma di Noemi lo aveva denunciato ai carabinieri. Che cosa non ha funzionato nella piccola coesa comunit di Specchia dove di tutti si conosce ogni problema? Leducazione debole. Leducazione dei sentimenti un deserto. Lorientamento educativo corrente oggi quello del bambino prepotente e non del bambin...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il ven 15 settembre 2017 alle 14:22 - Commenti(0)


scrivi un commento

ven 15 settembre 2017 - ore 07:55

Teatro dei luoghi/Fineterra DIARIO 3



Walkabout Memorie di pietra Il pasto della tarantola A Lecce ero gi stato. Certo il centro storico lo avevo attraversato, ma non lo avevo mai visto e ascoltato veramente. Con la radio diverso: ti puoi distrarre senza distrarti, cammini e ti guardi intorno, ti perdi nello sguardo, ma la voce continua a parlarti, ti indica i particolari che ti circondano, ti sollecita. Sei libero, eppure resti collegato al flusso di pensiero. Non pi di vent'anni, approdato nella terra promessa delle vacanze italiane negli ultimi giorni della grande festa estiva, il ragazzo continua a fissare il por...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il ven 15 settembre 2017 alle 07:55 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 12 settembre 2017 - ore 11:35

Teatro dei luoghi/Fineterra - DIARIO 2



Due passi avanti, uno indietro, due piantati in terra, due passi d'aria. Ricominciamo un'altra volta. Il piede avanza e si ritrae, batte e sfiora, due volte, dieci volte, batte e sfiora ancora. Sotto i nostri passi, pietra. Qui, nel cortile lastricato del Convitto Palmieri, non una danza quella che accade, ma un testo che ha perso il proprio verbo, passi affioranti dal rito arcaico della poesia, al tempo in cui la voce non era altro dal corpo, le parole dalla carne, e il verso si liberava nello spazio prima di posarsi nella gabbia della tavola scritta. Claudia Castellucci l'artefice di q...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 12 settembre 2017 alle 11:35 - Commenti(0)


scrivi un commento

sab 09 settembre 2017 - ore 10:10

Teatro dei luoghi/Fineterra - Diario 1



La scena si apre su grandi distese di colore stagliate nello spazio austero della piazza. Giallo, ocra, azzurro, blu, amaranto. Fiotti di pigmento come campanelli, fari nel buio, insegne intermittenti: richiami lanciati fiduciosamente alla folla dei passanti per dire che s, qui nello spazio aperto della piazza arrivato il teatro, e chiunque pu svestire i panni di turista, bottegaio, padre o madre di passeggio in citt con bimbi al seguito e legittimamente indossare quelli di spettatore. qui, in piazza Carducci, alle porte del centro storico di Lecce, che si inaugura il Teatro dei luogh...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il sab 09 settembre 2017 alle 10:10 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 01 agosto 2017 - ore 14:34

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#5 - Un paese per il Santolivo



Il richiamo viene da sterminati campi archetipi, da un tempo senza tempo in cui le radici del passato e le fronde nuove si intrecciano in innumerevoli punti di domanda. Le luci si spengono in piazza Camine, un faro illumina un balcone in alto, la tromba di Giorgio Distante chiama a raccolta la macchina dell'immaginario intonando il canto antico dei raccoglitori abruzzesi. Nebbi' a la valle nebbi' a la muntagne / ne le campagne nun ci sta niscune / addije addije amore / casch'ee se coije / la live casch'a l'albere li foije: porteremo con noi questa immagine per l'intera processione in onore d...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 01 agosto 2017 alle 14:34 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 01 agosto 2017 - ore 13:53

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#4 - Maestro, falli suonare ancora!



Maestro, falli suonare ancora!. Da una panchina di piazza Camine, accomodato come in platea, il gruppo degli anziani ferma la chiacchiera all'ultimo colpo del tamburo, gettando un'occhiata ai musicanti. Sono le 20 di gioved 27 luglio, e il corteo di trombe, clarini, tromboni, tuba americana, grancasse e tamburi ha ruotato pi volte tra vicoli e archi attorno a una raggiera di strade che arriva a toccare la vicina Piazza Indipendenza. Un battito di rullante a ogni passo, il corteo segna il percorso che sabato sera accompagner la processione del grande ulivo, intercetta l'eco diversa che ...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 01 agosto 2017 alle 13:53 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 01 agosto 2017 - ore 13:49

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#3 - I CUSTODI DELLA MEMORIA



Sulle panchine in piazza, pazienti guardiani del via vai del paese, sull'uscio delle case a imbastire centrini immacolati, nei circoli, al bar. Molti, nonostante i divieti di figli e nipoti preoccupati dall'afa che non d tregua, ancora in campagna, a contare i rami buoni e quelli cambiati dalla malattia. Non si danno pace. Ad Aradeo, nel pieno di un'estate ennesima di lutto collettivo, sembra di avvertire un unico brusio riflettersi di strada in strada. Un sospiro. Una domanda a denti stretti. Una preghiera. Ben pi dei loro figli e dei loro nipoti, la vita degli anziani del paese legat...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 01 agosto 2017 alle 13:49 - Commenti(0)


scrivi un commento

mar 01 agosto 2017 - ore 13:49

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#2



Venerd 14 luglio, ore 16. L'appuntamento era stato deciso la sera prima davanti alla sede del circolo ippico di Aradeo, dopo giorni trascorsi in trasferte ed esplorazioni nei cimiteri della campagna. Corpi morti, sterili, divorati dall'interno, lasciati a occupare un tempo immoto, in pose da martiri.
Tra questi, scegliere il nostro santo: la missione di oggi pomeriggio. L'ulivo protagonista della performance del 29 luglio, il portavoce della sterminata storia di uomini e alberi scritta nello spazio-tempo del territorio salentino, il nostro comune caro estinto da ricordare e compiang...


leggi tutto >>>


postato da Koreja il mar 01 agosto 2017 alle 13:49 - Commenti(0)


scrivi un commento

gio 23 novembre 2017 - 16:51

Mai pi violenza contro le donne!

leggi tutto

gio 16 novembre 2017 - 15:37

Il carosello esistenziale di FRAME

leggi tutto

gio 09 novembre 2017 - 08:47

P!nk Elephant - Benvenuto Umano

leggi tutto

mar 07 novembre 2017 - 09:14

| x | No non distruggeremo... di Collettivo Cinetico e Lionel di Fabbrica C/Sosta Palmizi

leggi tutto

gio 02 novembre 2017 - 15:54

Sport e Xebeche del Gruppo Nanou

leggi tutto

lun 30 ottobre 2017 - 10:31

Hidden Body, un viaggio rarefatto e dilatato che tocca lanima dello spettatore

leggi tutto

mar 24 ottobre 2017 - 15:59

Zona 3 - Ritual quintet_1

leggi tutto

lun 23 ottobre 2017 - 13:53

Viaggio dentro Entities-theater of gestures, una sperimentazione percettiva firmata Mirko Guido.

leggi tutto

sab 21 ottobre 2017 - 09:05

Il circo dellumano e gli incubi di Pesadilla

leggi tutto

sab 21 ottobre 2017 - 09:02

Dita di miele, una godereccia e spassosa scappatella nellAldiqu

leggi tutto

gio 19 ottobre 2017 - 14:01

ECHI TRIBALI E RITUALI MISTICI PER LE "PREMESSE" DI MARISTELLA MARTELLA

leggi tutto

lun 18 settembre 2017 - 14:37

Teatro dei luoghi/Fineterra - DIARIO 4

leggi tutto

ven 15 settembre 2017 - 14:22

Una foglia di dolore

leggi tutto

ven 15 settembre 2017 - 07:55

Teatro dei luoghi/Fineterra DIARIO 3

leggi tutto

mar 12 settembre 2017 - 11:35

Teatro dei luoghi/Fineterra - DIARIO 2

leggi tutto

sab 09 settembre 2017 - 10:10

Teatro dei luoghi/Fineterra - Diario 1

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 14:34

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#5 - Un paese per il Santolivo

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:53

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#4 - Maestro, falli suonare ancora!

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:49

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#3 - I CUSTODI DELLA MEMORIA

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:49

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#2

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:48

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#1

leggi tutto

IN EVIDENZA

Società Cooperativa Koreja a r.l.

Centro di Produzione Teatrale
di Sperimentazione
e di Teatro per l'Infanzia e la Gioventù

c/o Cantieri Teatrali Koreja
via Guido Dorso 70, Lecce • Italia

tel./fax: +39.0832.242000 • 244013

mail: info@teatrokoreja.it
P. I.V.A.: 01446600759


|web design & code: Big Sur