gio 01 febbraio 2018 - ore 11:55

VIAGGIO AD AUSCHWITZ A/R: settantasei parole per raccontare la Memoria



Di Beatrice Galluzzo
Chi dice che la distanza sia solo una misura geografica e spaziale, sbaglia. La distanza un vuoto, una mancanza, una lontananza misurabile in chilometri stradali, di certo, come in chilometri emotivi. Gimmi Basilotta, evidentemente, un uomo che crede che le distanze vadano colmate. Anche a costo di partire da Cuneo per arrivare in Polonia, ad Auschwitz, a piedi. Basilotta nel 2011 ha deciso di ripercorrere la strada che suoi ventisei concittadini di religione ebraica percorsero settantacinque anni addietro, prima di essere internati in un campo di concentramento che ne avrebbe ingoiato i volti e i nomi. VIAGGIO AD AUSCHWITZ il racconto di quello che succede quando un uomo decide di mettere i piedi uno davanti allaltro per circa due milioni di volte. Il viaggio intrapreso da Gimmi e dai suoi compagni un elogio alla lentezza che, bistrattata dai cultori della frenesia moderna, dimenticata o relegata nellangolo polveroso destinato alle abitudini dei tempi andati, viene riscoperta e accarezzata come un libro dalle pagine ingiallite e dalla saggezza millenaria. Quando si va piano, si ha il tempo di concimare il terreno da cui germoglia la riflessione. Gli intrepidi protagonisti del viaggio raccontati da Basilotta, hanno raccolto settantasei parole, una per ogni giorno di viaggio. Sono nate camminando, e sono state colte come fiori agli angoli delle strade. Una dopo laltra, raccontano lavventura di oggi e la memoria di ieri, che si sovrappongono nel tracciato della strada percorsa. Basilotta ne ha fatto dono anche al pubblico, stampandole su dei foglietti e distribuendole una per una. Durante lo spettacolo le riprende e ne spiega il significato profondo. VIAGGIO AD AUSCHWITZ unopera partecipativa, un racconto che non rimbalza su un vetro invisibile posto tra lattore e lo spettatore, ma fluisce liberamente. La volont profondissima di comunicare permea la narrazione e conferisce ad essa la vitalit, la franchezza e il calore del racconto tra amici. Alla fine di tutto, come raccontato dal protagonista, c larrivo. Per infiniti piccolissimi passi, Gimmi e i suoi compagni hanno raccolto pietre, parole, stanchezza, pioggia, dubbi e consapevolezze. A Birkenau, campo di concentramento a pochi chilometri da Auschwitz, hanno piantato un albero di betulla. Con le manciate di terriccio raccolte durante il viaggio, hanno creato la sua piccola culla cosmopolita. Crescer l, in un luogo funereo di orrore e infamia, rigoglioso simbolo di rinascita storica. Basilotta ha chiuso il cerchio, si ricongiunto alla storia di quei ventisei ripercorrendone il medesimo tragico viaggio ma con un nuovo epilogo, fatto di speranza e memoria. In questo circolo di rimembranza condivisa ci siamo anche noi, a ricevere il racconto e le storie di tutti coloro che, settantanni fa, dai campi di concentramento non tornarono pi. VIAGGIO AD AUSCHWITZ ce li ricorda con delicatezza e poesia, e ne riscatta la memoria, consegnandola al nostro presente.


postato da Koreja il sab 18 agosto 2018 alle 12:41 - Commenti(0)


scrivi un commento

Inserisci il tuo commento

(i campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori)


Titolo:




gio 02 agosto 2018 - 15:48

La delicatezza del poco e del niente: diario di unemozione speciale

leggi tutto

gio 02 agosto 2018 - 14:10

NON DIMENTICARE

leggi tutto

lun 30 luglio 2018 - 14:44

Quindici semplici donne anziane danzano e...

leggi tutto

mar 24 luglio 2018 - 09:13

Chapeau per gli Ubu!

leggi tutto

lun 23 luglio 2018 - 08:07

Frame, un delicato passaggio tra la vita e la morte

leggi tutto

lun 23 luglio 2018 - 07:35

Con Luca Toracca, fra humor e tenerezza

leggi tutto

ven 20 luglio 2018 - 11:04

Una tempesta e la funzione del teatro

leggi tutto

mer 18 luglio 2018 - 14:40

Diario di una Tempesta

leggi tutto

mer 18 luglio 2018 - 11:24

RISVEGLI

leggi tutto

mar 17 luglio 2018 - 08:25

Diario di un pomeriggio speciale

leggi tutto

mar 17 luglio 2018 - 08:16

Diario di un workshop

leggi tutto

gio 10 maggio 2018 - 10:42

La libert ha la forma di un cavallo. 14 maggio, quarantanni di civilt

leggi tutto

mar 10 aprile 2018 - 13:16

Non si pu morire per qualche chilo di troppo

leggi tutto

ven 16 marzo 2018 - 17:11

20 marzo giornata mondiale del teatro ragazzi

leggi tutto

mer 07 marzo 2018 - 15:14

8 MARZO

leggi tutto

gio 01 febbraio 2018 - 11:59

VIAGGIO AD AUSCHWITZ A/R: settantasei parole per raccontare la Memoria

leggi tutto

lun 15 gennaio 2018 - 08:57

KATR I RADS: il viaggio disperato verso lAltro

leggi tutto

ven 22 dicembre 2017 - 15:13

Ricordo personale di Alessandro Leogrande. Di Gigi Mangia

leggi tutto

gio 30 novembre 2017 - 16:27

Gli amanti libertini di de Laclos e il potere perverso della seduzione

leggi tutto

mar 28 novembre 2017 - 12:04

Alessandro Leogrande

leggi tutto

gio 23 novembre 2017 - 16:51

Mai pi violenza contro le donne!

leggi tutto

gio 16 novembre 2017 - 15:37

Il carosello esistenziale di FRAME

leggi tutto

gio 09 novembre 2017 - 08:47

P!nk Elephant - Benvenuto Umano

leggi tutto

mar 07 novembre 2017 - 09:14

| x | No non distruggeremo... di Collettivo Cinetico e Lionel di Fabbrica C/Sosta Palmizi

leggi tutto

gio 02 novembre 2017 - 15:54

Sport e Xebeche del Gruppo Nanou

leggi tutto

lun 30 ottobre 2017 - 10:31

Hidden Body, un viaggio rarefatto e dilatato che tocca lanima dello spettatore

leggi tutto

mar 24 ottobre 2017 - 15:59

Zona 3 - Ritual quintet_1

leggi tutto

lun 23 ottobre 2017 - 13:53

Viaggio dentro Entities-theater of gestures, una sperimentazione percettiva firmata Mirko Guido.

leggi tutto

sab 21 ottobre 2017 - 09:05

Il circo dellumano e gli incubi di Pesadilla

leggi tutto

sab 21 ottobre 2017 - 09:02

Dita di miele, una godereccia e spassosa scappatella nellAldiqu

leggi tutto

gio 19 ottobre 2017 - 14:01

ECHI TRIBALI E RITUALI MISTICI PER LE "PREMESSE" DI MARISTELLA MARTELLA

leggi tutto

lun 18 settembre 2017 - 14:37

Teatro dei luoghi/Fineterra - DIARIO 4

leggi tutto

ven 15 settembre 2017 - 14:22

Una foglia di dolore

leggi tutto

ven 15 settembre 2017 - 07:55

Teatro dei luoghi/Fineterra DIARIO 3

leggi tutto

mar 12 settembre 2017 - 11:35

Teatro dei luoghi/Fineterra - DIARIO 2

leggi tutto

sab 09 settembre 2017 - 10:10

Teatro dei luoghi/Fineterra - Diario 1

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 14:34

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#5 - Un paese per il Santolivo

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:53

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#4 - Maestro, falli suonare ancora!

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:49

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#3 - I CUSTODI DELLA MEMORIA

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:49

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#2

leggi tutto

mar 01 agosto 2017 - 13:48

IL SANTOLIVO. REQUIEM PER UN ALBERO DIARIO#1

leggi tutto

IN EVIDENZA

Società Cooperativa Koreja a r.l.

Centro di Produzione Teatrale
di Sperimentazione
e di Teatro per l'Infanzia e la Gioventù

c/o Cantieri Teatrali Koreja
via Guido Dorso 70, Lecce • Italia

tel./fax: +39.0832.242000 • 244013

mail: info@teatrokoreja.it
P. I.V.A.: 01446600759


|web design & code: Big Sur