L'ALBERO

ODIN TEATRET

L'ALBERO
Dedicato a Inger Landsted

Attori: Luis Alonso, Parvathy Baul, I Wayan Bawa, Kai Bredholt, Roberta Carreri, Elena Floris, Donald Kitt, Carolina Pizarro, Fausto Pro, Iben Nagel Rasmussen, Julia Varley
Scenografia: Luca Ruzza, Odin Teatret
Disegno luci: Luca Ruzza, OpenLab Company - Consulente luci: Jesper Kongshaug
Disegno e realizzazione dell'albero: Giovanna Amoroso e Istvan Zimmermann, Plastikart
Programmazione software: Massimo Zomparelli
Costumi e oggetti: Odin Teatret
Manifesto: Barbara Kaczmarek
Direzione musicale: Elena Floris
Direttore tecnico: Fausto Pro
Marionette: Niels Kristian Brinth, Fabio Butera, Samir Muhamad, I Gusti Made Lod
Teste delle bambole: Signe Herlevsen
Foto: Rina Skeel
Drammaturgo: Thomas Bredsdorff
Consulente letterario: Nando Taviani
Testo: Odin Teatret
Assistenti alla regia: Elena Floris, Julia Varley
Regia: Eugenio Barba.

Odin Teatret ringrazia: Antonio Barba, Lena Bjerregaard, Monika Blige, Beatriz Camargo e Teatro Itinerante del Sol, Pino Confessa, Sarah Duthie, Jaroslaw Fret, Adam Ledger, Jan de Neergaard, Zsfia Rideg e Attila Vidnynszky.

Odin Teatret: Luis Alonso, Eugenio Barba, Kai Bredholt, Niels Kristian Brinth, Roberta Carreri, Claudio Coloberti, Chiara Crupi, Jan Ferslev, Elena Floris, Pelle Henningsen, Anna Marie Houe, Lene Hjmark, Nathalie Jabal, Per Kap Bech Jensen, Donald Kitt, Sren Kjems, Tage Larsen, Else Marie Laukvik, Sabrina Martello, Annelise Mlgaard Pedersen, Carolina Pizarro, Fausto Pro, Iben Nagel Rasmussen, Francesca Romana Rietti, Anne Savage, Pushparajah Sinnathamby, Rina Skeel, Ulrik Skeel, Peter Stenz Egestad, Nando Taviani, Julia Varley, Frans Winther.

Una produzione Nordisk Teaterlaboratorium (Holstebro, Danimarca), Grotowski Institute e Wroclaw Capitale Europea della Cultura 2016 (Polonia), Teatro Nazionale di Budapest (Ungheria). Con l'appoggio di Holstebro Kommune, Statens Kunstfond Projektsttteudvalget for Scenekunst.

Personaggi
Monaci yazidi: Luis Alonso, Donald Kitt, Julia Varley
Signore della guerra europeo: Kai Bredholt
Signore della guerra africano: I Wayan Bawa
Donna igbo: Roberta Carreri
La figlia di un poeta: Iben Nagel Rasmussen
La figlia di un poeta da giovane: Carolina Pizarro
Cantastorie: Parvathy Baul, Elena Floris
Deus ex machina: Fausto Pro


Spettacolo per 90 spettatori.
Durata: 80 min.
Lo spettacolo non adatto ad un pubblico di et inferiore ai 12 anni.

L'albero della Storia cresce forte e morto.
Intorno ad esso, bambini soldato e monaci in preghiera danzano insieme a signori della guerra, a una madre rabbiosa, e alla figlia di un poeta che, da bambina, sognava di volare via con il padre.
Due narratori presentano e commentano scene e personaggi. Nel deserto siriano due monaci yazidi piantano un albero di pere per richiamare gli uccelli che sono scomparsi. In Nigeria una madre riposa sotto l'ombra dell'albero della dimenticanza tenendo in braccio la testa di sua figlia nascosta in una zucca. Un signore della guerra europeo spiega la necessità di pulizia etnica a un signore della guerra africano che compie un sacrificio umano per rendere invulnerabile il suo esercito di bambini soldato prima di condurli in battaglia. Una bambina gioca con le sue bambole intorno all'albero piantato dal padre quando è nata.
Si chiede come gli uccelli vedano la terra dal cielo.
Alla fine l'albero della Storia si piega sotto il peso della frutta e offre una casa agli uccelli che volano sopra le teste degli spettatori.
Ma che tipo di uccelli sono?

 

 

Da Mercoledì 4 Ottobre 2017 a Domenica 8 alle ore 20.45 presso i Cantieri Teatrali Koreja di Lecce

Ingresso Biglietto intero € 15,00 - ridotto (under 30 e over 60) € 12,00

Acquista biglietto online su vivaticket.it

 

CONTENUTI

04 ottobre 2017

ore 20:45


Lecce, Cantieri Teatrali Koreja



biglietto d'ingresso

€ 15 intero - 12 (under30 e over60)


info:

IN REPLICA TUTTE LE SERE DAL 4 ALL'8 OTTOBRE 2017 ore 20.45 Prenotazioni: 0832.242000