IL MATRIMONIO

Koreja - Centro di Produzione Teatrale (Lecce)

IL MATRIMONIO
da Il Matrimonio di Nikolaj Vasil'evič Gogol'

idea e progetto Salvatore Tramacere , Lucio Diana
adattamento e regia Salvatore Tramacere
con Ivan Banderblog, Francesco Cortese, Giovanni De Monte, Carlo Durante, Erika Grillo, Anna Chiara Ingrosso, Emanuela Pisicchio, Fabio Zullino
aiuto regia Giovanni De Monte
scenografia e luci Lucio Diana
realizzazione scene: laboratorio Cantieri Teatrali Koreja
aiuto allestimento Angela Chezzi
tecnici Mario Daniele, Alessandro Cardinale
cura della produzione Laura Scorrano Georgia Tramacere
promozione Antonio Giannuzzi
comunicazione Paola Pepe
amministrazione Anna Petrachi, Fabiola Centonze
segreteria Gabriella Vinsper
grazie a Luca Cortina

Quid rides?... De te fabula narratur.

Che c'è da ridere?...
E' una storia che ci riguarda tutti.

Orazio, Satire, I, 1, 69-70

 

La commedia in due atti composta da Gogol poco meno di due secoli fa, torna in teatro con i suoi personaggi divertenti, quasi buffi. Personaggi catapultati ai nostri giorni che nascondono inquietudini e abissi di solitudine. Al centro di questa rilettura del testo, ancora una volta, l’uomo e i suoi conflitti visti attraverso uno schermo: sembra di assistere ad una trasmissione televisiva dove uomini e donne cercano l’intimità grazie a un sensale mediatico e proprio come in una trasmissione televisiva dove tutto è finto, costruito alla perfezione, si confrontano a botte di colpi di scena e lasciano spazio alla spettacolarizzazione del pianto e della tragedia che diventa la vera protagonista.

A questo punto il teatro non può far altro che interessarsi all’uomo e analizzarlo senza pietà.

 

Guarda il video breve


 

 RASSEGNA STAMPA


Salvatore Tramacere ha concepito questo "Il matrimonio" per i giovani e molto bravi interpreti di Koreja rispettando un testo che Gogol' scrisse nel 1842 ancora contemporaneo nello svelare i conflittuali rapporti tra i sessi e le profonde insicurezze dell'animo umano ma operando una complessa operazione su vari livelli. La drammaturgia originale è immersa in un'ambientazione che sottolinea la schizofrenia dei nostri tempi, che ancor più mette in risalto le distanze tra l'apparire e l'essere [...] il regista ha agevolato l'irruzione di brandelli di vita degli attori a caratterizzare la varie figure. ll risultato, a parte qualche eccesso, si mostra interessante e godibile e anche sottilmente inquietante [...] E il finale sembra spiazzare tutti anche in platea [...] Finale bellissimo che svela come questo "Il matrimonio" sia, in fondo, un'acuta riflessione sul senso della rappresentazione. Nicola Viesti - Hystrio gennaio 2015

 

[...] Un'inedita virata pop che funziona e diverte pur aderendo per trama ed intenzioni all'originale carattere grottesco della commedia [...] E lo stratagemma narrativo ideato in corso d'opera per portare il testo quanto più vicino al contemporaneo diventa quello di ambientarlo durante la registrazione di un reality show [...] Paola Teresa Grassi - klpteatro

 

Diverte e sorprende Il Matrimonio, una reinvenzione (stupendamente filologica) da Gogol'. L'affannosa ricerca dello sposalizio, gli incontri combinati, la girandola di corteggiamenti, seduzioni, tentazioni [...] assumono qui squarci di grottesca attualità. Quella che è considerata una commediola, infatti [...] diventa una parodia riuscitissima dei tanti talkshow televisivi dedicati alle coppie. Senza peraltro spingere troppo (e giustamente) nella metafora tv, il regista Salvatore Tramacere tiene in piedi un gioco ritmatissimo, coinvolgente, in cui le "macchiette" originali si mutano sapientemente in tipi sociali d'oggi, facilmente riconoscibili. [...] Bravi e compatti i giovani attori di Koreja [...] Andrea Porcheddu - Linkiesta

 

[...] un reality-Truman show che prende le mosse da Uomini e donne della De Filippi con tanto di presentatore (Giovanni de Monte up) mix fra Signorini, Ventura e la D'Urso miscelato a Carramba che sorpresa, spot e scenate, per far sposare la bella Agafia. Dire Straits, Bowie, Carla Bruni e Pavarotti rendono la farsa ballabile e più che spassosa [...] Tommaso Chimenti - Il Fatto Quotidiano

 

[...] un'overdose di ironia, di sana leggerezza [...] un punto di vista capace di spegnere il "rumore dei soldi", sollecitando il "coraggio di tuffarsi", di andare frontalmente all'incontro con il pubblico auspicando d'esser gatti - e non cani che quelli son sempre bisognosi d'un padrone - regali nell'autonomia, nella capacità di star soli, lontani dal chiasso e dai rumors della cronachetta. [...] Il teatro è racconto, piacere del racconto, piacere di fare storie, di farle incontrando storie, frammenti, piccole tracce. Cucire le parole con la musica, con le canzoni (e qui, nella maniera korejana, di canzoni ce n'è tante dentro sospensioni che traslano dal digitale alla voce vera...), tingere con le luci le dinamiche, con i fermo immagine ispirare riflessioni, il tempo di un battito e via, di corsa, a fare il processo all'oscenita dell'oggi [...]
Mauro Marino - Spagine della Domenica n.37

 

Salvatore Tamacere e i suoi attori riprendono tanto il tono grottesco e nero del miglior Gogol [...] quanto la musicalità dell'opera incompiuta [...] un metateatro esasperto con il fine di produrre un effetto comico [...] Il soggetto è quello tipico di un certo teatro borghese ottocentesco [...] il regista risolve la trama calandola in un altrettanto noto contenitore, un format televisivo ibrido al confine tra Il gioco delle coppie e Uomini e Donne: quattro pretendenti (interpretati da Francesco Cortese, Giovanni De Monte, Fabio Zullino e Carlo Durante) per una giovane da maritare. Ed è un tourbillondi canzoni (il piano è magistralmente suonato in scena da Ivan Banderblog), colori, luci, coreografie, movimenti rapidi, monologhi di candidatura, litigi grottechi e, ancora, uscite ed entrate continue dalla scena alla sala, dal testo alla tv contemporanea [...] In questa attualizzazione non accondiscendente ma divertente, consapevole e intelligente del testo di Gogol tutto trova uno spazio di sovrapposizione [...] I Cantieri Teatrali Koreja creano un ordito fine mostrando l'intreccio tra inettitudini ed evidenziando quanto le gabbie culturali e sociali trovino, a seconda dei tempi, diverse e mostruose declinazioni e come spesso l'inconsapevolezza muti poco di segno diventando colpevolezza. Nicoletta Lupia - Il Tamburo di Kattrin



Sotto la guida di Salvatore Tramacere gli attori della Compagnia Koreja si prestano nel migliore dei modi a interpretare quest'opera e si calano con entusiasmo ed ottimamente nelle parti. Straordinari. [...] l'opera di Koreja si cala nella finzione televisiva della inondante società dello spettacolo [...] Bravi! Bravi tutti al Teatro Koreja. Antonio Zoretti - Spagine 24/07/2014

 

 

Prossima data:

06 maggio 2016

ore 20:00


Nova Gorica (Slovenia), Slovenian National Theater


Per vedere tutte le date della produzione vai alla TOURNÉE >>



SCHEDA ARTISTICA


ARTISTIC SHEET


Scheda Tecnica


Technical Rider


Press Review


VIDEO BREVE


Locandina


GALLERY

Società Cooperativa Koreja a r.l.

Centro di Produzione Teatrale
di Sperimentazione
e di Teatro per l'Infanzia e la Gioventù

c/o Cantieri Teatrali Koreja
via Guido Dorso 70, Lecce • Italia

tel./fax: +39.0832.242000 • 244013

mail: info@teatrokoreja.it
P. I.V.A.: 01446600759


|web design & code: Big Sur