NON C' ACQUA PIU' FRESCA

Giuseppe Battiston/Piero Sidoti//CSS Udine

NON C' ACQUA PIU' FRESCA
Volti, visioni e parole dal Friuli di Pier Paolo Pasolini

uno spettacolo di Giuseppe Battiston
drammaturgia Renata M. Molinari
su testi e poesie di Pier Paolo Pasolini
musiche originali e dal vivo Piero Sidoti
disegno luci Andrea Violato
assistente alla regia Chiara Senesi
regia e spazio scenico Alfonso Santagata
una produzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVG

ECCEZIONALE APPUNTAMENTO per #StradeMaestre che sabato 04 marzo alle ore 20.45 e domenica 05 marzo alle ore 18.30 ospita GIUSEPPE BATTISTON il pluripremiato attore teatrale e cinematografico, noto anche al pubblico del piccolo schermo.

In scena Giuseppe Battiston e Piero Sidoti (sue le musiche dal vivo) in uno spettacolo prodotto dal CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia, ispirato alle poesie giovanili in friulano di Pier Paolo Pasolini.

Giuseppe Battiston porta, infatti, in teatro le splendide poesie in friulano di Pierpaolo Pasolini a 42 anni dalla morte del grande scrittore. Sono parole che evocano una terra di primule e temporali, di feste e sagre paesane, di vento, di corse in bicicletta a perdifiato, dell'avvicendarsi delle stagioni nel lavoro dei contadini. Di colori, suoni e profumi: di quello che fu la guerra e di ciò che avvenne dopo e dopo ancora. Alle poesie Battiston abbina ricordi legati alla sua storia personale, perchè la poesia, una tra le più alte forme d'arte, non è scissa dalla vita, ma è lì che nasce e risiede. Forse non tutte le parole comprensibili, ma Pasolini sosteneva che quando il dialetto viene utilizzato per esprimere sentimenti alti si fa lingua, e con i suoi suoni ci entra nell'anima e ci porta altrove.

 

E sabato 4 marzo, alle ore 11.00, presso il Padiglione Chirico (Monastero degli Olivetani), Giuseppe Battiston incontra gli studenti dell'Ateneo Salentino e qaunti vorranno intervenire (ingresso libero fino ad esaurimento posti).
Tema dell'incontro "Volti, visioni e parole dal Friuli di Pier Paolo Pasolini". A dialogare con l'attore, Luca Bandirali, docente di Cinema Fotografia Televisione presso Unisalento, conduttore e autore di Hollywood Party su Rai Radio 3, redattore di Segnocinema, e Simone Giorgino, dottore di ricerca in Letteratura e Filologia, coordinatore del Centro di ricerca PENS- Poesia Contemporanea e Nuove Scritture.
L'appuntamento è organizzato da Università del Salento e PALCHETTI LATERALI / Università del Salento - progetto di ricerca per la diffusione della cultura teatralepromosso dal CD di Lettere, ideato dalla dott.ssa Maria Chiara Provenzano con la supervisione scientifica dei Proff. Beatrice Stasi e Valter Leonardo Puccetti - in collaborazione con il Teatro Koreja di Lecce.

 

Formatosi presso la Scuola d'arte drammatica "Paolo Grassi" di Milano, sin dagli esordi della sua carriera teatrale, Battiston si distingue in ruoli di grande rilievovincendo,nel 1986, il premio UBU come miglior attore non protagonista per la rappresentazione Petito Strenge. Proprio a teatro viene notato da Silvio Soldini che lo dirigerà sul grande schermo inUn'anima divisa in due,spettacolo che segna il loro sodalizio artistico;del 1999 è Pane e tulipani, in cui Battiston interpreta un investigatore privato un po' maldestro, ruolo che gli fa vincere il David di Donatello e il Ciak d'oro come miglior attore non protagonista, titolo vinto nuovamente nel 2009 per Non pensarci di G. Zanasi e nel 2011 per La passione di C. Mazzacurati, film per il quale vince anche il Nastro d'argento; nel 2006 partecipa a La bestia nel cuore di C. Comencini, guadagnando la candidatura al Nastro d'argento come "miglior attore non protagonista"; sempre nel 2006 recitain Amara Terra Mia (RadioFandango) album dei Radiodervish contenente versioni inedite di due classici di Domenico Modugno; nel 2009 vince un altro premio UBU come miglior attore per la sua interpretazione di Orson Welles' roast, scritto assieme a Michele De Vita; nel 2013 è protagonista in Zoran, il mio nipote scemo di M. Oleotto, ruolo che gli vale un'ulteriore candidatura al David di Donatello; nel 2016 è candidato al Globo d'Oro come "miglior attore" e vince il Nastro d'Argento speciale per Perfetti sconosciuti di P. Genovese. Di recente in onda sul piccolo schermo nella fiction RAI I fantasmi di Portopalo accanto a Beppe Fiorello.

 

Biglietto intero: € 15,00
Ridotto convenzioni (Soci Coop, Feltrinelli, Fai, Arci): € 12
Ridotto (under 30 e over 60): € 8,00
Ridotto ADISU (Studenti Università, Conservatorio e Accademia) : € 4,00
Info e prenotazioni posti: 0832.242000
E' anche possibile ACQUISTARE I BIGLIETTI ONLINE


TEATRO IN TASCA - dom 12 marzo | ore 11 e ore 17.30
Fontemaggiore (Perugia)
STORIA TUTTA D'UN FIATO

STRADE MAESTRE // TEATRO - sab 18 marzo | ore 20.45
Stabilemobile compagnia Antonio Latella (Forlì)
MA

TEATRO IN TASCA - dom 19 marzo | ore 11 e ore 17.30
Tam Teatromusica (Padova)
PICABLO

STRADE MAESTRE // MUSICA - ven 24 marzo | ore 20.45
Ensemble Seraphicus
IL VOLTO "SORRIDENTE" DELLA MUSICA CLASSICA

05 marzo 2017

ore 18:30


Lecce, Cantieri Teatrali Koreja



biglietto d'ingresso

€ 15,00 intero - 8,00 ridotto (under 30 e over 60) - 12,00 (ridotto convenzioni)


info:

Info e prenotazioni: 0832.242000