Calendario

Ottobre 2020


31 ott

Odin Teatret/Eugenio Barba

La casa del sordo

immagine di copertina rassegna Beat…hoven

Strade Maestre 2020 // Musica

Non posso continuare,
continuerò

2020

Beatrice Rana

Beat…hoven

foto Beat…hoven

Per celebrare Beethoven a 250 anni dalla nascita, Beatrice Rana racconta la modernità e l’universalità della sua musica.

Beatrice Rana (Copertino, 22 gennaio 1993) è una pianista italiana. Nata in una famiglia di musicisti e avviatasi allo studio del pianoforte in tenera età, ha studiato per otto anni sotto la guida del pianista Benedetto Lupo presso il Conservatorio Nino Rota di Monopoli, dove si è diplomata con lode e menzione e dove ha anche approfondito lo studio della composizione con Marco Della Sciucca.

A 18 anni ha conseguito il primo premio al Concorso Internazionale di Montréal, in Canada, diventando la più giovane vincitrice della competizione, nonché la prima italiana. In Italia ha vinto il concorso “Muzio Clementi” di Lastra a Signa, lo “Yamaha-Del Rio Giovani Talenti” a Cesenatico, il “1º Concorso Internazionale Repubblica di San Marino”, il “Marco Bramanti” di Forte dei Marmi e il Premio delle Arti 2005. Nel 2013 ha conseguito il secondo premio al Concorso pianistico internazionale Van Cliburn di Fort Worth, dove ha anche ottenuto il premio del pubblico. Intraprende una carriera solistica internazionale collaborando con molte orchestre e direttori e partecipa a diversi festival internazionali. Prosegue i suoi studi ad Hannover con Arie Vardi presso la Hochschule für Musik, Theater und Medien. Nel 2014 è inserita nella classifica 30 under 30 della rivista International Piano. Nel 2018 Beatrice Rana viene candidata ai Classic BRIT Awards come migliore artista femminile dell’anno per l’interpretazione delle Variazioni Goldberg di Bach, registrate con la casa discografica Warner Classics. Attualmente vive a Roma.