Calendario

Luglio 2020


06 feb

Eccentrici Dadarò

A pesca di emozioni


08 feb


09 feb


10 feb


12 feb

Motus

Tutto brucia


14 feb

Tourneè


15 feb

Tourneè


16 feb

Tourneè


18 feb

Tourneè


20 feb

Tourneè


24 feb

Tourneè


26 feb

Tourneè

Gli Scarti/Frigoproduzioni

Tropicana


27 feb

Tourneè


28 feb

Tourneè

immagine di copertina rassegna Gli alberi muoiono in piedi

Teatro dei Luoghi Fest & Fineterra //

I luoghi della fioritura

2020

Elena Bucci /Masseria Tagliatelle, Parco delle Cave

Gli alberi muoiono in piedi

Questo melologo si ispira alla storia del poeta e rivoluzionario greco Alekos Panagulis e della giornalista e scrittrice Oriana Fallaci: si incontrano per un’intervista il giorno in cui
Alekos, incarcerato per un attentato al dittatore Papadopoulos, viene liberato grazie ad un forte movimento internazionale e restano allacciati, fra discussioni, lotte per la libertà, allegria, solitudini e speranze, fino alla morte di lui per un misterioso
incidente, nel 1976. Alekos trova nella poesia una cura per resistere alla violenza della tirannia e del carcere; Oriana fa del suo lutto un libro. Irriducibili, spesso isolati e solitari, mai vinti nella vitalità e nell’energia, trasformano il dolore in scrittura,
memoria di tutti, un tesoro al quale attingere quando manca il coraggio. Proverò a raccontare, con le mie povere parole, di lei e di lui, di quell’ epoca, di quella terra e della mia, dell’orrore della dittatura e della fortuna d’essere nata in tempo di pace fino al limite del buio che si avvicina.

Elena Bucci


una fantasia di teatro e musica di e con Elena Bucci ispirato all’incontro, alla vita e alle opere di Oriana Fallaci e Alekos Panagulis tratta dallo spettacolo Nella lingua e nella spada. Elaborazione drammaturgica, regia e interpretazione Elena Bucci musica in playback di Luigi Ceccarelli con registrazioni di Michele Rabbia e Paolo Ravaglia luci Loredana Oddone cura e regia del suono Raffaele Bassetti assistente all’allestimento Nicoletta Fabbri Le foto della gallery sono di Luca Concas